Sostenibilità

I nostri prodotti sono progettati nel rispetto delle 3R:
RIDUCI - RIUSA - RICICLA

Quest'approccio basato sui tre diversi principi della sostenibilità ha lo scopo di incentivare un consumo consapevole e green.

In questa prospettiva, promuoviamo l'idea che 'rifiuto' sia sinonimo di 'risorsa' e, insieme a te, contribuiamo a rendere il mondo un posto migliore.

Abbracciamo inoltre

I 10 PRINCIPI DELLA CARTA ETICA DEL PACKAGING

per un consumo ecosostenibile.
Ci impegniamo affinché il nostro packaging sia:

 

Responsabile: Da grandi imballaggi derivano grandi responsabilità! Siccome le caratteristiche del packaging hanno effetti sull'ecosistema e sulla collettività, chi progetta sistemi di confezionamento si assume una responsabilità sociale ed è tenuto a considerare le implicazioni di natura etica ad essi legate.
 

 

Equilibrato: Affinché una confezione si consideri equilibrata, il bilanciamento deve riguardare ogni suo aspetto: è fondamentale che il packaging non sia sproporzionato nelle dimensioni rispetto a ciò che deve contenere, né che contenga quantità eccessive di testo o immagini.

 

Sicuro: Nel rispetto del consumatore che ne usufruisce, il packaging deve essere indubbiamente anche sicuro. Chi realizza e progetta un imballaggio ne garantisce requisiti di igiene, anticontaminazione, resistenza a sollecitazioni esterne e capacità di preservare al meglio le caratteristiche dei prodotti al suo interno.

 

Accessibile: Un packaging etico è un packaging accessibile a chiunque e che quindi superi barriere fisiche, culturali e sociali. È importante, infatti, che tutti abbiano pari opportunità nell’utilizzare uno stesso imballaggio, senza limitazioni di alcun tipo.

 

Trasparente: Alla base di un packaging etico c’è la trasparenza. La comunicazione deve essere semplice, cristallina, onesta e non deve lasciar spazio a possibili fraintendimenti. Verificare sempre quindi che su una confezione non vengano omesse informazioni necessarie.

 

Informativo: Come prescritto dalla legge, chi realizza un imballaggio è tenuto a riportare (ad esempio attraverso un’etichetta) valori nutrizionali ed informazioni relative al prodotto. Un packaging informativo fornisce indicazioni sull’utilizzo del prodotto, sulle sue caratteristiche e sulle sue modalità di conservazione.

Contemporaneo: Il packaging rappresenta a tutti gli effetti un veicolo di comunicazione di idee e valori che rappresentano la società odierna. Per questo motivo deve farsi portavoce di un messaggio positivo ed essere privo di stereotipi o contenuti discriminatori.

 

Lungimirante: È bene che chi si occupa di progettare sistemi di confezionamento assuma un’ottica lungimirante e tenga conto dei mutamenti nei modelli di consumo in vista di trasformazioni future. Reinventare nuove forme di packaging è segno di grande innovazione e dinamismo.

 

Educativo: Bisogna che il packaging svolga anche una funzione educativa, insegnando ai suoi fruitori come utilizzare la confezione, come riciclarla e in che modo ridurre gli sprechi. In questo modo accresce le conoscenze del consumatore guidandolo a compiere le scelte più etiche.

 

Sostenibile: Il packaging ideale è rispettoso dell’ambiente. Ciò implica che venga prodotto a partire dal riciclaggio di materie di rifiuto, realizzato e diffuso attraverso fonti di energia rinnovabili, con il minor impatto possibile sull’ecosistema e che sia a sua volta riutilizzabile.